Il bonifico ordinario rifiutato e quello istantaneo no

Gabriele , [14.04.21 05:58]
Come promesso da tempo…

Gabriele , [14.04.21 05:59]
Avventura con l’algoritmo (di sicurezza)

Giorno 1. Devo fare un bonifico su un Iban che non ho mai usato prima. Apro il browser portatile che uso per l’home banking e seguo la consueta procedura. Non arrivo nemmeno alla richiesta di conferma via app (2fa) che una schermata mi ferma: per la tua sicurezza questo bonifico è stato bloccato. Riprova più tardi o contatta la filiale online. Penso che la banca destinataria abbia scarsa reputazione e lascio perdere. Riproverò “più tardi”, intanto salvo destinatario e Iban nella rubrica online del sito.

Giorno 2. Riprovo, questa volta tramite l’app dato che ho salvato nella rubrica della banca tutti i dati. Stesso risultato.

Contatto l’assistenza via dm su Twitter. Mi dicono di chiamare la filiale online.
Provo tramite la chat dell’app. Immagino che un chatbot estrapoli le parole “bonifico”, “rifiutato”, “sicurezza” perché mi rimbalza dritto alla filiale online. O parli con loro o niente. E se uno fosse muto o giù di voce?

Chiamo. Rispondono subito e dall’italia. Nulla da dire su questo. L’operatrice mi suggerisce di cambiare le domande di sicurezza del mio profilo e di riprovare 24 ore dopo. Se ho urgenza posso effettuare il bonifico dall’atm della banca, cosa che per limiti di vista e timori da virus preferisco evitare.
Ringrazio e saluto.
Nel frattempo riesco tranquillamente a svolgere altre operazioni, come un bonifico a iban noto per le spese condominiali e la generazione di una carta di credito virtuale.

Giorno 3. Attese più di 24 ore riprovo. Stesso risultato. Richiamo e mi viene detto che l’operatrice con cui ho parlato il giorno prima mi ha dato “informazioni errate” perché se si cambiano le domande di sicurezza non si possono fare certe operazioni per 72 ore. Però se ho urgenza posso andare all’atm. Comunque mi dice di chiamare 72 ore dopo e fare il bonifico assieme a loro così “se c’è un’anomalia la verifichiamo subito”.

Giorno 5. Passate le 72 ore lì chiamo. Spiego tutto a chi mi risponde che mi rimbalza a un altro interno. Ri-spiego tutto e l’operatrice mi dice che non solo la persona che mi aveva parlato di 24 ore mi sveva dato “informazioni errate”, ma lo aveva fatto anche chi mi ha detto di fare il bonifico con la filiale online.
Mi viene spiegato che a volte l'”algoritmo di sicurezza” blocca un bonifico per ragioni che “per motivi di sicurezza” sono segrete e non conoscono nemmeno loro. E che neanche a voce con loro potrebbe funzionare perché la filiale online è comunque un canale telematico. Devo per forza andare in banca e farlo tramite atm oppure alla cassa e solo così poi potrò effettuare altri bonifici su quell’iban.
Peccato che ci sia una pandemia e in quel momento io sia in zona rossa. Se voglio farlo alla cassa devo prendere appuntamento.
Ringrazio, saluto e apro la comoda app con caratteri minuscoli non ridinensionabili, grigi su fondo bianco, ancora più piccoli nella sezione che mi interessa. Prenoto l’appuntamento. È venerdì, non lo posso avere prima di lunedì.

Giorno 7. Mi viene un’improvvisa illuminazione. Ogni volta che mi loggo su Dropbox da un browser diverso da quello abituale, ricevo una mail con la richiesta di confermare che sono io. Vuoi vedere, penso, che il famoso algoritmo di sicurezza della banca se l:è presa perché ho tentato un bonifico su un iban nuovo, a un privato e su un istituto bancario emergente, usando un browser che non uso quotidianamente o meglio non usando l’app?

Giorno 8. Il destinatario intanto mi da un suo secondo iban e decido di riprovare, questa volta tramite l’app ufficiale che uso più frequentemente. Questo Iban, a differenza del precedente, accetta anche i bonifici istantanei (che si chiamano bonifici ma fanno tutt’altro giro rispetto a quelli a cui siamo abituati). Provo così. Bonifico istantaneo su iban nuovo, con destinatario lo stesso nome e cognome di un bonifico bloccato. Dovrebbe essere un’operazione altrettanto pericolosa, anzi di più perché non revocabile. Magia: funziona e l’accredito avviene in tempo reale come previsto.

Gabriele , [14.04.21 05:59]
Conclusione: in banca mi hanno dato informazioni errate, inutili e contraddittorie. Non hanno un sistema di ticket e costringono a rispiegare tutto ogni volta.
Si può perdonare perché rispondono subito e sono cortesi, ma che in piena pandemia l’unica indicazione sia di andare a fare un bonifico all’atm mi sembra grave.

La mia colpa per l’algoritmo? Usare un browser desktop separato per l’home banking, come misura di sicurezza.

Secondo me la loro politica di sicurezza è da rivedere. Piuttosto, invece di bloccare un bonifico (oltretutto per una cifra modesta) dovrebbero consentire di farlo a voce.

È indispensabile trovare un equilibrio fra sicurezza e usabilità, soprattutto in questo momento.
Cosa sarebbe successo se avessi avuto urgenza di fare quel bonifico ma fossi stato in quarantena?

Tempo trascorso 8 giorni

Lezioni:

  • alcuni iban accettano, altri non accettano, bonifici istantanei
  • assistenza fornita incoerente o dannosa
  • necessario usare un servizio diverso
  • rating operazione finanziaria